Adesione manifestazione del 7 maggio contro il TTIP

Sabato 9 Aprile il Coordinamento Nazionale della Piattaforma Sociale Eurostop si è riunito per discutere la ripresa delle iniziative dopo quelle intraprese contro la guerra ed ha deciso di aderire alla manifestazione nazionale che si terrà il 7 Maggio a Roma contro il Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP).

L’accordo che verrà fatto dagli USA e dalla UE interviene pesantemente per restringere ancora di più le già limitate forme di democrazia nei paesi europei e per ridurre ulteriormente  i diritti connessi all’accesso ai servizi essenziali come la scuola, la sanità, l’acqua, la previdenza pubblica, che sarebbero oggetto di ulteriori e pesanti privatizzazioni. Si continua così ad operare per far prevalere gli interessi del capitale e dei profitti delle multinazionali USA E UE a scapito delle condizioni di vita dei lavoratori, dei consumatori, dei piccoli agricoltori. Per contrastare questa prospettiva è necessario il 7 Maggio scendere in piazza ma prepararsi anche alla continuità delle mobilitazioni.

In questo senso nella riunione il Coordinamento di Eurostop ha confermato l’appuntamento del 21 Maggio a Napoli per un convegno dove discutere e confrontarsi sulle ipotesi di rottura della UE, convegno a cui verranno invitate tutte le forze che intendono contrastare l’involuzione autoritaria ed antipopolare di tale struttura sovrannazionale.

Infine si è ritenuto necessario avanzare una proposta di manifestazione nazionale da tenersi in autunno in previsione del referendum sulla modifica costituzionale proposta dal governo per sconfiggere Renzi ed il suo disegno reazionario di riforma.

14 Aprile 2016

Share