Archivi categoria: Articoli

L’altra Europa e le illusioni riformiste

di Carlo Formenti

Il numero di maggio-giugno della rivista “Il Ponte” è intitolato “Un’altra Europa”, per cui il lettore si aspetta le consuete argomentazioni delle sinistre radicali che auspicano un’evoluzione democratica delle istituzioni comunitarie e/o una svolta di centottanta gradi nella politica economica dell’Unione.

Continua la lettura di L’altra Europa e le illusioni riformiste

Share

A 15 anni dall’Euro: danni del liberismo, irriformabilità dell’Ue e scelte rivoluzionarie

di Fosco Giannini*

*segreteria nazionale PCI – responsabile dipartimento esteri

Il primo gennaio del 2002 entra in circolazione la nuova moneta unica dell’Unione europea: l’euro. Sono già passati quindici anni. Il bilancio sociale di questi tre lustri, in Italia come in altri Paesi dell’Eurozona ( tranne in Germania, naturalmente, dove l’entrata dell’euro rafforza il ruolo imperialista tedesco) è drammatico, è già scritto sulla pelle dei lavoratori e delle sempre più vaste schiere dei miserabili e degli emarginati e non vi è bisogno di nessuna ricorrenza per metterlo a fuoco.

Continua la lettura di A 15 anni dall’Euro: danni del liberismo, irriformabilità dell’Ue e scelte rivoluzionarie

Share

La sinistra spagnola di fronte al dilemma dell’Unione Europea e dell’euro

Lo Stato spagnolo, composto da una pluralità di nazioni e popoli, attraversa —a seguito della crisi del bipartitismo che si è alternato al governo negli ultimi 30 anni— un periodo di instabilità politica. Il partito socialista che continua a dirsi di sinistra, assieme al PP e alle formazioni nazionaliste di destra, hanno condiviso le politiche di “risanamento” e di austerità imposte dalla “troika” negli ultimi anni. Per cui preferiamo parlare di sinistre nello Stato spagnolo.

Continua la lettura di La sinistra spagnola di fronte al dilemma dell’Unione Europea e dell’euro

Share

Reflexiones sobre el 26J, el BREXIT, y la necesidad de recuperar la soberanía popular

El triunfo del Brexit el pasado 23 de junio, a pesar del pronóstico de las últimas encuestas, dejó en estado de shock a las élites de la Unión Europea y estremeció los frágiles equilibrios de la geopolítica mundial. La crisis de la globalización neoliberal que se expresa en el prolongado estancamiento de las negociaciones de la OMC, las maniobras del imperialismo USA para impulsar tratados bilaterales a su conveniencia, junto a las tensiones militares en Oriente Medio, el Este de Europa y el Mar de China, añadían un capítulo más con el debilitamiento del proyecto de la UE tras el abandono del Reino Unido.

Tres días más tarde del Brexit los resultados de las elecciones generales en el estado español desmentían parcialmente las encuestas y conmocionaron a una gran parte de la sociedad española.

Continua la lettura di Reflexiones sobre el 26J, el BREXIT, y la necesidad de recuperar la soberanía popular

Share