Archivi tag: 11 novembre

I pullman per la manifestazione a Roma

Qui di seguito l’elenco e i riferimenti dei pullman per partecipare alla manifestazione nazionale dell’11 novembre a Roma.

Liguria                Maurizio Rimassa       3452273436

Piemonte             Lorenzo Giustolisi       3405777175

Lombardia           Pietro Cusimano         3207285158

Friuli                   Sandi  Volk                   3495015941

Veneto                Germano Raniero  3334465346

Emilia Romagna Luigi Marinelli 3472433982

Toscana              Stefano Cecchi  Firenze  3292298331

Cinzia Della Porta  (Pisa  e Livorno  )  3929096891

Campania        Enzo De Vincenzo       3475159699

Puglia                Luca Puglisi              3395209918

Pierpaolo Corallo      3383527897

Marche                 Andrea Quaglietti      3494103507

Molise                Sergio Calce                3487322635

Abruzzo                Mario Frittelli            3491932472

Basilicata             Rosalba Guglielmi       3807463065

Calabria                Tonino Iritano            3315772939

Sicilia                     Franco Nobile            3333346585

Sardegna            Federico Angius            3291614766

Share

Roma 8/11. Assemblee territoriali verso le mobilitazioni del 10 e 11 novembre

In preparazione della manifestazione nazionale dell’11 novembre e dello sciopero generale del 10 novembre mercoledi 8 novembre ci saranno assemblee territoriali nella periferia.

A Tor Bella Monaca al “El Chentro sociale (Largo Ferruccio Mengaroni 11) ore 17.00

A Tiburtino al csa Intifada (via Casalbruciato 15) alle 17.00

Organizza: Eurostop-Roma e Comitato 11 N

 

Share

Via i governi delle banche e dei manganelli:10 novembre sciopero generale, 11 manifestazione a Roma

VIA I GOVERNI DELLE BANCHE, DELLA PRECARIETÀ E DEL MANGANELLO. SCIOPERO GENERALE IL 10, CORTEO A ROMA IL PROSSIMO 11 NOVEMBRE

Mentre i governanti italiani ed europei annunciano trionfanti la ripresa, dilagano la precarietà, lo sfruttamento e la povertà

Mentre i governanti italiani ed europei ci dicono che non ci sono soldi per le pensioni, la sanità, la scuola, i contratti di lavoro; alle banche, alle multinazionali, ai ricchi vengono donati miliardi e miliardi di danaro pubblico.

Mentre i governanti italiani ed europei parlano di diritti e libertà, i principali diritti sociali affermati dalla nostra Costituzione vengono stracciati.

Mentre I governanti italiani ed europei parlano di democrazia, chiunque contesti o non accetti il loro ordine viene colpito da leggi e misure antisciopero e di polizia sempre più autoritarie.

Mentre parlano di accoglienza, i governanti italiani ed europei e finanziano schiavisti e tagliagole perché fermino i migranti nel deserto. E con le politiche discriminanti e securitarie alimentano razzismo, xenofobia, guerre tra poveri che distolgono dalle vere cause e dal  potere sfruttatore.

Mentre i governanti italiani ed europei parlano di pace, aumentano le spese e gli interventi militari e si prepara un esercito europeo di guerra.

I GOVERNANTI ITALIANI ED EUROPEI NASCONDONO LE LORO POLITICHE DI AUSTERITÀ E GUERRA DIETRO UNA MONTAGNA DI FALSE NOTIZIE, PER ROMPERE LA BOLLA DI BUGIE NELLA QUALE VOGLIONO FARCI VIVERE.

BISOGNA  PORTARE NELLE STRADE  LA VERITÀ!

Il 10 novembre le lavoratici ed i lavoratori sciopereranno per il posto di lavoro, i contratti, i diritti. Noi siamo e saremo con loro nello sciopero e il giorno successivo, l’11 novembre, a Roma in una grande manifestazione nazionale per dire NO alle ingiustizie che ci colpiscono e alle falsità che le coprono e per:

– L’abolizione completa delle 4 leggi infami: Jobsact, legge Fornero, Buona scuola, leggi di polizia Minniti Orlando.

–  Per il  lavoro dignitoso con contratti veri, contro le paghe di fame, il supersfruttamento, la schiavitù.

– Per nazionalizzare banche e settori produttivi strategici, per l’intervento pubblico nella economia e per il rifiuto di  tutti i vincoli di bilancio imposti dalla Unione Europea. Per la disdetta immediata del trattato CETA. Lavoro e reddito per tutte e tutti.

– Per il rilancio delle stato sociale, della sanità, della scuola, delle pensioni pubbliche. Per dare la casa a chi non ce l’ha.

– Per il taglio immediato delle spese militari  e  il ritiro delle truppe all’estero.

– Per un piano straordinario di lotta alla povertà finanziato dai ricchi, dalle banche e dalle multinazionali, che fermi le guerre tra poveri e garantisca diritti e dignità a tutti, nativi e migranti.

– Per la solidarietà e l’eguaglianza contro la violenza di sesso, il razzismo, l’oppressione di classe.

PER APPLICARE QUELLA COSTITUZIONE CHE UN ANNO FA ABBIAMO DIFESO E CHE I GOVERNI E LE POLITICHE DELLA UNIONE EUROPEA STANNO DISTRUGGENDO. 

11NOVEMBRE TUTTE E TUTTI IN CORTEO A ROMA.

Eurostop

Share